Giorgio palumbi

Posted in Note critiche

“ARS Creandi”   Artista che racconta specificatamente la figura femminile e le proprie emozioni nutrite nel comporre forme e colori attraverso la sensibile capacità di guidare i propri colti pennelli su tele ricolme di fascino. Costruzioni dal linguaggio poetico, quelle della Pittrice, che svelano, con il delicato romanticismo custodito nella sua anima, il perché di un proiettare la propria fragrante fantasia in un manifestarsi desideroso di passionale colorazione donatrice di gioia agli occhi dell’Osservatore, appagato delle sensazioni vissute con essa. Figurazioni che esprimono il mondo della vera bellezza, percorso dai sogni e vissuto di un esistere...

Read More

Luca filipponi

Posted in Note critiche

Angelisa Bertoloni. Un’Artista in grande crescita Angelisa Bertoloni è un’artista che ha delle grandissime qualità ed una grande tecnica espressiva con un figurativo che ci raffigura una grande innovazione ed una importante ricerca culturale come donna attenta osservatrice della realtà. Le opere di Angelisa Bertoloni esprimono un grande senso estetico, elementi  sintetici e simbolici, opere con grande stile espresso con  un figurativo non casuale o generico, ma all’insegna di una costante ricerca a tutti i livelli. Questa è un’artista che si è fatta da sola, ma che ha tratto dal confronto dei grandi stimoli per proseguire un cammino di...

Read More

Enrico Di Sisto

Posted in Note critiche

“La pittura del pensiero” Angelisa Bertoloni, artista per vocazione, è affascinata e rapita dalla pittura. I suoi lavori, nascono tutti come chiaro frutto di pensiero, ma realizzati con gentilezza d’animo e grande senso di espressività legata ad un linguaggio figurativo che scaturisce dalla ricerca continua del bello che la circonda e che con semplicità riporta nei suoi dipinti. Artista sensibile con grande talento e preparazione tecnica, che con la pittura si presenta e si impone alla critica perché padrona oltre che del colore, anche del disegno e della prospettiva, con i quali riesce sempre a trasferire sulle tele affascinanti punti di vista e...

Read More

Emidio di carlo

Posted in Note critiche

La”luce spirituale” di Angelsa Bertoloni La narrazione del percorso visivo di Angelisa Bertoloni con la pittura è ricca di “capitoli figurativi” colorati da un mestiere e da una cultura radicati nell’affascinante tessuto di umori che ha caratterizzato i movimenti artistici alle nostre spalle. Non stupisce che tali umori siano stati racchiusi e via via“archiviati” in un quadro naturalistico supportato da annotazioni critico-esecutive che hanno generato una “luce propria” sulle linee poetiche manifestate nella grande scena europea. Dunque, “capitoli” con pagine di paesaggio ‘en plein air’: come si è visto nei macchiaioli (Fattori, Lega), nei...

Read More

Claudia bottini

Posted in Note critiche

ANGELISA BERTOLONI La sua pittura trova nel colore il suo punto di forza, in quel felice gioco di luci e ombre. Le ballerine di Angelisa escono dal buio, la luce è la vita e la rosa, altro soggetto delle sue opere ne è la sua più bella manifestazione. Simbolo di bellezza e passione, la rosa è rappresentata dall’artista con un grande fiore unico sbocciato, talvolta su un bizantino fondo d’oro, emblema della luce divina e dell’amore che vince la morte. I suoi intonaci su tavola esprimono un universo intriso di forze viventi. Le ballerine illuminano la scena e la natura mette in movimento una forza invisibile e profonda che anima i passi di danza energici ma...

Read More

Barbara botti

Posted in Note critiche

“la donna genera sogni e dei. A giorni è veggente ,possiede le ali Senza fine del desiderio e del sogno; per meglio Stimare i tempi osserva Il cielo. Ma alla terra non offre meno cuore” Jules Michelet La strega La donna è sempre stata madre, moglie, figlia, amante, musa ispiratrice fonte di esaltazione o donazione , cuoca e “custode” (lava ,stira, pulisce e rifornisce) del focolare; nella storia dell’arte figurativa pre-rinascimentale è stata al massimo ispiratrice o modella, come la Fornarina per Raffaello o Lena per Caravaggio . Un mondo riservato agli uomini quello dell’arte se pensiamo che dal Rinascimento al Settecento le donne pittrici si...

Read More