Sonia Terzino

Posted in Note critiche

«La natura è un tempio dove pilastri viventi lasciano talvolta sfuggire confuse parole − l’uomo vi passa lungo foreste di simboli, che lo fissano con sguardi familiari» (Charles Baudelaire, da «Corrispondenze», Les Fleurs du Mal)   E’ la bellezza, in tutte le sue mille sfumature il tratto distintivo dell’arte di Angelisa Bertoloni. Un’armonia ancestrale emana ogni suo lavoro, che sia un volto di donna, un fiore o il sinuoso e fluido corpo di una ballerina. La mano della pittrice si muove veloce sulla tela creando mondi onirici dove il sogno e la realtà si incontrano e si confondono. Rose, fresie, attimi di vita quotidiana prendono nuova vita...

Read More

Rita Castigli

Posted in Note critiche

ROCCASCALEGNA 2016 Arabesque L’opera è stata realizzata nell’ambito della manifestazione “Eccellenze ed arte sotto le stelle 2016” al castello di Roccascalegna, che con la sua mole pericolosamente abbarbicata su un’immensa roccia obliqua incombeva su artisti e pubblico. Senza subire la suggestione del luogo, Angelisa resta coerente alla sua ricerca della grazia cangiante e stilizzata delle ballerine classiche. Le fissa nelle “attitude” e negli “arabesque”, sagome preziose come merletti su sfondi d’argento o neri che le collocano in uno spazio che è solo del pensiero e del cuore, lo spazio immateriale che l’artificio del...

Read More

Andrea Baffoni

Posted in Note critiche

ROCCASCALEGNA 2016 Le ballerine di Angelisa Bertoloni rappresentano la congiunzione fra il linguaggio della tradizione ed un’espressività, a tratti interiore, dove la grazia delle figure si alterna all’energia dei movimenti. I suoi lavori mettono insieme differenti livelli comunicativi, oltre a precisi riferimenti linguistici. Se da un lato la memoria torna prepotentemente al tema delle ballerine trattato da Degas, dall’altro, i loro movimenti su sfondi astratti, quasi a ricordarci che tali figure si muovono al di fuori dello spazio e del tempo, trovano echi interessanti nel riferimento ai Dervisci di Aldo Mondino. Fra tradizione e modernità, le ballerine di...

Read More

Gilberto madioni

Posted in Note critiche

ANGELISA BERTOLONI Ho avvicinato Angelisa Bertoloni per la prima volta a Spoleto Art Festival, rendendomi immediatamente conto di trovarmi di fronte ad un’artista con la A maiuscola, che credeva fermamente in quel mondo creativo che l’ha portata a rappresentare quanto di buono, quello che ho chiamato il “gruppo di Terni, offre all’arte contemporanea. La sua pittura chiama immediatamente alla memoria quel “ massimalismo”, che i fiori dell’artista propongono. Una definizione semplicistica questa, che non rende meriti al mondo artistico della Bertoloni. La sua pittura potrebbe essere avvicinata ad una serie di maestri che hanno fatto grande il novecento...

Read More

Giorgio palumbi

Posted in Note critiche

“ARS Creandi”   Artista che racconta specificatamente la figura femminile e le proprie emozioni nutrite nel comporre forme e colori attraverso la sensibile capacità di guidare i propri colti pennelli su tele ricolme di fascino. Costruzioni dal linguaggio poetico, quelle della Pittrice, che svelano, con il delicato romanticismo custodito nella sua anima, il perché di un proiettare la propria fragrante fantasia in un manifestarsi desideroso di passionale colorazione donatrice di gioia agli occhi dell’Osservatore, appagato delle sensazioni vissute con essa. Figurazioni che esprimono il mondo della vera bellezza, percorso dai sogni e vissuto di un esistere...

Read More

Luca filipponi

Posted in Note critiche

Angelisa Bertoloni. Un’Artista in grande crescita Angelisa Bertoloni è un’artista che ha delle grandissime qualità ed una grande tecnica espressiva con un figurativo che ci raffigura una grande innovazione ed una importante ricerca culturale come donna attenta osservatrice della realtà. Le opere di Angelisa Bertoloni esprimono un grande senso estetico, elementi  sintetici e simbolici, opere con grande stile espresso con  un figurativo non casuale o generico, ma all’insegna di una costante ricerca a tutti i livelli. Questa è un’artista che si è fatta da sola, ma che ha tratto dal confronto dei grandi stimoli per proseguire un cammino di...

Read More